EUCOOKIELAW_BANNER_TITLE

Oggi è 11 dicembre 2019, 1:19

Tutti gli orari sono UTC + 1 ora


AVVISO: attualmente stai visualizzando il forum come Ospite, Per usufruire di tutte le funzioni del Forum iscriviti o esegui l'accesso

Apri un nuovo argomento Rispondi all’argomento  [ 32 messaggi ]  Vai alla pagina 1, 2, 3  Prossimo
Autore Messaggio
MessaggioInviato: 27 gennaio 2009, 15:38 
Avatar utente
Non connesso
Livello utente:
Livello 2

Iscritto il: 10 aprile 2008
Messaggi: 105
Località: Lazio
Ciao a tutti!
Volevo chiedervi spiegazioni sullo scopo del canting, ed in quali casi deve essere modificato!

Ora vi espongo il mio problema....

ho i piedi piatti, utilizzo normalmente dei plantari ortopedici, che con l'aiuto di un bootfitter qui a roma mi sono fatto adattare in modo da poter essere inseriti nello scarpone. Inoltre ho avuto bisogno di fare una bombatura nella zona malleolare interna, proprio perchè a causa del piattismo plantare i miei piedi buttano verso l'interno!
Con il ritocco degli scarponi sono riuscire ad eliminare il dolore dovuto alla compressione contro lo scafo,ma ho notato una cosa....
Se sto normalmente in piedi con gli scarponi non riesco a poggiare con la pianta dello scarpone perfettamente a terra, ma mi trovo ad appoggiare con gli spigoli interni, e la cosa si complica una volta che metto gli sci, perchè stando normalmente in piedi gli sci non sono perfettamente paralleli al terreno ma vanno ad incidere con le lamine interne!
A questo punto dovrei modificare il canting?Perchè ho notato che gli scarponi hanno una leggera inclinazione del gambaletto verso l'esterno!
Appena posso vi posto delle foto per mostrarmi il mio problema!
Sò che il viaggio ad Asola sarebbe la miglior cosa da fare, ma al momento non posso!
Ciao e Grazie mille a Tutti!
Carmine


 Profilo  
Rispondi citando  
 
 Oggetto del messaggio:
MessaggioInviato: 27 gennaio 2009, 15:54 
Avatar utente
Non connesso
Livello utente:
Livello 6

Iscritto il: 24 maggio 2008
Messaggi: 1649
Località: Liguria
Ritengo che una regolazione del canting sia necessaria,non è difficile ma bisogna essere in due persone,tu naturalmente ;) e uno che stringa le viti con apposita chiavetta in dotazione,allentate in precedenza.
Purtroppo non ricordo la posizione ottimale (è importante) da assumere prima di stringere ma credo che Morfy lo sappia .

Immagine

2011 ma di solito in montagna..........2012 si ci sono nutrie in alta quota............2013 niente pmc grrrr......


 Profilo  
Rispondi citando  
 Oggetto del messaggio:
MessaggioInviato: 27 gennaio 2009, 16:30 
Avatar utente
Non connesso
Livello utente:
Livello 6

Iscritto il: 6 febbraio 2007
Messaggi: 1741
Località: Veneto
il canting serve solo per regolare l'inclinazione laterale e non influisce sul piede. Nel tuo caso un plantare serio sarebbe il toccasana di tutti i tuoi problemi

MI SON VENETO...E TI?

Immagine


 Profilo  
Rispondi citando  
 Oggetto del messaggio:
MessaggioInviato: 27 gennaio 2009, 16:38 
Avatar utente
Non connesso
Livello utente:
Livello 6

Iscritto il: 24 maggio 2008
Messaggi: 1649
Località: Liguria
Se tocca come dice gli spigoli interni magari una controllata non farebbe male, anche io credevo di non averne bisogno,poi Mark me li ha registrati.

Immagine

2011 ma di solito in montagna..........2012 si ci sono nutrie in alta quota............2013 niente pmc grrrr......


 Profilo  
Rispondi citando  
 Oggetto del messaggio:
MessaggioInviato: 27 gennaio 2009, 16:52 
Avatar utente
Non connesso
Livello utente:
Livello 2

Iscritto il: 10 aprile 2008
Messaggi: 105
Località: Lazio
Grazie mille!
emanueza ha scritto:
il canting serve solo per regolare l'inclinazione laterale e non influisce sul piede. Nel tuo caso un plantare serio sarebbe il toccasana di tutti i tuoi problemi

Il fatto è che anche avendo un plantare come si deve, cosa che in ogni caso vorrei fare, il problema persiste, in quanto il carico per me sarà sempre disrtbuito sempre nella parte interna del piede e non esterna come succede in un piede "normale"!

Voi conoscete qualche centro che si occupino di fare dei plantari per chi fa sport?Avete esperienze dirette?


 Profilo  
Rispondi citando  
 Oggetto del messaggio:
MessaggioInviato: 27 gennaio 2009, 16:55 
Avatar utente
Non connesso
Livello utente:
Livello 10

Iscritto il: 13 giugno 2007
Messaggi: 7760
Località: Isla TF.es
Sci utilizzati: nautici.......
Se ti accorgi che non appoggi l'esterno da solo
mi pare une forte scompenso.
Non credo che con solo il canting puoi risolvere.
Comunque non disperare che ci sono altre "cosette"
da fare.
Cose non da forum, perchè un filo complicate e da
vedere "to live", quindi con strumenti adatti.

.....................Immagine..................


 Profilo  
Rispondi citando  
 Oggetto del messaggio:
MessaggioInviato: 27 gennaio 2009, 16:56 
Avatar utente
Non connesso
Livello utente:
Livello 2

Iscritto il: 10 aprile 2008
Messaggi: 105
Località: Lazio
lorski ha scritto:
Ritengo che una regolazione del canting sia necessaria,non è difficile ma bisogna essere in due persone,tu naturalmente ;) e uno che stringa le viti con apposita chiavetta in dotazione,allentate in precedenza.


I miei attuali scarponi credo che consentano solo di ruotere la vite in due posizioni, - e + rispetto a quella standard, non è prevista la possibilità di svitare, acquisire la giusta posizione e poi riavvitare!

Forse quello che tu dici si riferisce ai modelli top di gamma!
Ciao e grazie mille a tutti!


 Profilo  
Rispondi citando  
 Oggetto del messaggio:
MessaggioInviato: 27 gennaio 2009, 17:03 
Avatar utente
Non connesso
Livello utente:
Livello 2

Iscritto il: 10 aprile 2008
Messaggi: 105
Località: Lazio
santojonny ha scritto:
Se ti accorgi che non appoggi l'esterno da solo
mi pare une forte scompenso.
Non credo che con solo il canting puoi risolvere.
Comunque non disperare che ci sono altre "cosette"
da fare.
Cose non da forum, perchè un filo complicate e da
vedere "to live", quindi con strumenti adatti.


Si sono cosciente che la cosa migliore sarebbe fare il pellegrinaggio ad Asola, ma datosi che vorrei cambiare anche gli scarponi vorrei farmi il viaggio quando mark ha la maggior scelta possibile, così da poter provare più paia!


 Profilo  
Rispondi citando  
 Oggetto del messaggio:
MessaggioInviato: 27 gennaio 2009, 19:50 
Avatar utente
Non connesso
Livello utente:
Livello 4

Iscritto il: 16 dicembre 2007
Messaggi: 467
Località: Lombardia - Varese
Se non erro Mark utilizza come palntari quelli della Footcare, chi li ha è soddisfatto, ma ovviamente tutto dipende da chi ci mette "mano" al tuo piede! e poi occhio al canting...è una regolazione semplice ma per chi ci lavora tutti i giorni, è facile sbagliare e trovarti in una situazione peggiore! quando Mark mi ha regolato il mio ricordo che mi ha detto di non toccarli più...ovvio avrà visto anche la mia non completa esperienza in merito ma mi diceva che non era così scontata la regolazione!
poi vedi tu, se proprio non riesci ada andare adesso io aspetterei qualche mese a questo punto e poi di corsa ad Asola per scarponi nuovi (2009-2010) plantari e regolazioni varie ed ventuali!

“Mi chiamo Massimo Decimo Meridio, comandante dell’esercito del nord, generale delle legioni Felix, servo leale dell’unico vero imperatore, Marco Aurelio, padre di un figlio assassinato, marito di una moglie uccisa…e avrò la mia vendetta, in questa vita o nell’altra…” (Il Gladiatore)


 Profilo  
Rispondi citando  
 Oggetto del messaggio:
MessaggioInviato: 27 gennaio 2009, 20:54 
Avatar utente
Non connesso
Livello utente:
Livello 2

Iscritto il: 10 aprile 2008
Messaggi: 105
Località: Lazio
Ho già sentito Mark, il quale mi ha consigliato Settembre come miglior periodo per avere a disposizione la gamma completa di scarponi nuovi!
Ma i plantari mica li fa direttamente Mark?
Perchè questo sarebbe perfetto!
Fin'ora non sono riuscito a trovare un tecnico con esperienza in campo sciistico che mi potesse fare dei plantari ad hoc!Perchè quelli che uso nelle scarpe non starebbero mai per dimensioni in uno scarpone da sci!
Ciao e grazie mille a tutti!
Carmine


 Profilo  
Rispondi citando  
 Oggetto del messaggio:
MessaggioInviato: 27 gennaio 2009, 22:57 
Avatar utente
Non connesso
Livello utente:
Livello 4

Iscritto il: 16 dicembre 2007
Messaggi: 467
Località: Lombardia - Varese
mark ti fa l'analisi e la "scansione" dei piedi poi manda via il file ed i palntari ti arrivano direttamente a casa dopo pochi giorni!

“Mi chiamo Massimo Decimo Meridio, comandante dell’esercito del nord, generale delle legioni Felix, servo leale dell’unico vero imperatore, Marco Aurelio, padre di un figlio assassinato, marito di una moglie uccisa…e avrò la mia vendetta, in questa vita o nell’altra…” (Il Gladiatore)


 Profilo  
Rispondi citando  
 Oggetto del messaggio:
MessaggioInviato: 28 gennaio 2009, 12:20 
Avatar utente
Non connesso
Livello utente:
Livello 2

Iscritto il: 10 aprile 2008
Messaggi: 105
Località: Lazio
Purtroppo non credo che questo tipo di plantare vada bene, nel senso che il mio deve essere un plantare correttivo, cioè dovrebbe tentare di "ripristinare" l'arco plantare quasi assente nel mio caso, sorreggendomi la parte interna del piede!
Ora il problema è che in ogni caso il peso scarica sempre nella parte interna della pianta del piede e non nella parte esterna, così quell'angolo che viene dato ai gambaletti degli scarponi verso l'esterno fa si che a me risulti difficile poggiare contemporaneamete la pianta, di entrambe gli scarponi, perfettamente a terra.....nel fine settimana faccio qualche foto per rendere meglio l'idea!

Grazie mille a tutti!


 Profilo  
Rispondi citando  
 Oggetto del messaggio:
MessaggioInviato: 28 gennaio 2009, 12:36 
Avatar utente
Non connesso
Livello utente:
Livello 6

Iscritto il: 24 maggio 2008
Messaggi: 1649
Località: Liguria
In questo caso prima devi fare una visita specialistica, dove ti saranno
date le caratteristiche del plantare correttivo ,poi una buona officina ortopedica ti realizza il plantare,lo fanno anche su misura interna della scarpetta.
Tieni conto che il plantare così fatto ha ingombri in volume diversi,dai normali plantari.

Immagine

2011 ma di solito in montagna..........2012 si ci sono nutrie in alta quota............2013 niente pmc grrrr......


 Profilo  
Rispondi citando  
 Oggetto del messaggio:
MessaggioInviato: 28 gennaio 2009, 12:49 
Avatar utente
Non connesso
Livello utente:
Livello 2

Iscritto il: 10 aprile 2008
Messaggi: 105
Località: Lazio
Io il plantare correttivo lo porto da più di 10 anni!
L'ultima visita l'ho fatta a dicembre al reparto di Ortopedia del piede qui alla Sapienza di Roma, ed ho incontrontato una brava dottoressa che mi ha cambiato il tipo di plantare che usavo prima, e mi ha anche indirizzato ad un'officina ortopedica i quali li hanno realizzati e con cui mi sto trovando molto bene!
Tuttavia la dottoressa mi ha fatto notare che il plantare che utilizzo nelle scarpe non è correttivo (intendendo come tale un plantare mirato ha ridurre il mio problema) poichè a 26 anni tutta l'articolazione è ormai consolidata e quindi il plantare ha il ruolo di accompagnare il piede durante la camminata!
Gli ho fatto poi notare la mia passione per lo sci e la possibilità di usare il plantare nello scarpone, e lei mi ha detto che, per quanto detto sopra, il plantare nello scarpone non svolge il ruolo che ha nelle scarpe proprio perchè il piede è bloccato!Quindi mi ha detto che potevo usarlo ma non era indispensabile!
Ora io ho però notato che mi servirebbe un plantare apposito per lo sci in modo da ridristibuire i carichi nello scarpone, anche per ridurre il fastidioso problema che avrei scricando tutto il peso contro la scafo interno!
Quindi che devo fare? Vado da Mark compro gli scarponi nuovi e poi ci faccio i plantari appositi o prima faccio i lantari e poi li ritocchiamo con Mark, nel senso limandoli un pò per adattarli alla scarpetta?
Grazie ancora!
Sapreste consigliarmi qualche offcina ortopedica specializzata in campo sciistico?
Ciao


 Profilo  
Rispondi citando  
 Oggetto del messaggio:
MessaggioInviato: 28 gennaio 2009, 12:50 
Avatar utente
Non connesso
Livello utente:
Livello 2

Iscritto il: 10 aprile 2008
Messaggi: 105
Località: Lazio
lorski ha scritto:
Tieni conto che il plantare così fatto ha ingombri in volume diversi,dai normali plantari.


Cioè sono più contenuti?


 Profilo  
Rispondi citando  
Visualizza ultimi messaggi:  Ordina per  
Apri un nuovo argomento Rispondi all’argomento  [ 32 messaggi ]  Vai alla pagina 1, 2, 3  Prossimo

Tutti gli orari sono UTC + 1 ora


Discussioni simili
 Argomenti   Autore   Risposte   Visite    Ultimo messaggio 
Non ci sono nuovi messaggi in questo argomento. Problema scarponi : formicolio dita dei piedi

[ Vai alla paginaVai alla pagina: 1 ... 4, 5, 6 ]

Michele Suncini

79

7294

24 gennaio 2014, 20:45

Michele Suncini Vedi ultimo messaggio

Non ci sono nuovi messaggi in questo argomento. Con il morale sotto ai piedi .. :-(

[ Vai alla paginaVai alla pagina: 1, 2 ]

Morfy

26

1063

9 settembre 2007, 15:34

mauri Vedi ultimo messaggio

Non ci sono nuovi messaggi in questo argomento. Sci race o sci all mountain, questo è il problema

[ Vai alla paginaVai alla pagina: 1 ... 5, 6, 7 ]

Super Papero

96

5574

21 aprile 2008, 7:56

dani1965 Vedi ultimo messaggio

Non ci sono nuovi messaggi in questo argomento. Piedi gelati

[ Vai alla paginaVai alla pagina: 1 ... 5, 6, 7 ]

ARCE

104

6935

12 gennaio 2008, 20:33

dani1965 Vedi ultimo messaggio

Non ci sono nuovi messaggi in questo argomento. Gare, scarponi e piedi

Ciampoli

9

869

8 ottobre 2008, 13:02

Ciampoli Vedi ultimo messaggio

 


Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 2 ospiti


Non puoi aprire nuovi argomenti
Non puoi rispondere negli argomenti
Non puoi modificare i tuoi messaggi
Non puoi cancellare i tuoi messaggi
Non puoi inviare allegati

Cerca per:
Vai a:  
Powered by phpBB® Forum Software © phpBB Group
Traduzione Italiana phpBBItalia.net basata su phpBB.it 2010 - Credits: KKaio.com
Risoluzione minima consigliata: 1280x720 - Ottimizzato per browser: Microsoft Internet Explorer 9+ Mozilla Firefox 4+, Google Chrome, Apple Safari 5+
Privacy Policy Informativa cookie

Facebook

Ci trovi anche su Facebook

Pagina del Negozio Online


Pagina del Team Bike