EUCOOKIELAW_BANNER_TITLE

Oggi è 31 marzo 2020, 19:57

Tutti gli orari sono UTC + 1 ora


AVVISO: attualmente stai visualizzando il forum come Ospite, Per usufruire di tutte le funzioni del Forum iscriviti o esegui l'accesso

Apri un nuovo argomento Rispondi all’argomento  [ 105 messaggi ]  Vai alla pagina Precedente  1, 2, 3, 4, 5, 6, 7  Prossimo
Autore Messaggio
MessaggioInviato: 25 ottobre 2015, 10:49 
Avatar utente
Non connesso
Livello utente:
Livello 10

Iscritto il: 13 giugno 2007
Messaggi: 7760
Località: Isla TF.es
Sci utilizzati: nautici.......
Guardando la maschile si nota in uscita curva dei rimbalzi
considerevoli. Ora, non avendo gli sci gli ammortizzatori, è
ovvio che tutto viene attutito dai muscoli e quindi anche ai
legamenti.
Viene da pensare che tutta la somma di questi microtraumi
(compresi gli allenamenti) alla fine rendano laschi i legamenti
e da qui alla rottura in caso di distorsioni il passo è breve.

Certo è una pista anomala, solo il primo pezzo è sciabile,
mentre il piano è inguardabile per una gara WC. Riamane il
muro che fa un po' la differenza (non per il tempo, quella è
più spesso da valutare in funzione del piano), ma a livello di
qualità (o non......) di sciata.

.....................Immagine..................


 Profilo  
Rispondi citando  
 
MessaggioInviato: 25 ottobre 2015, 16:16 
Avatar utente
Non connesso
Livello utente:
Livello 2

Iscritto il: 11 dicembre 2013
Messaggi: 121
Località: Roma/Perugia
Sci utilizzati: Salomon Crossmax 7x e SSS 177
Ciao, e ben trovati a tutti.

Premesso che non sono un gran sciatore e che non seguo assiduamente le gare, oggi vedendo la seconda manche ho avuto l'impressione che quasi tutti affrontassero il muro con curve fatte di traversi controllati tipo alla Simoncelli. Molto di più di quanto mi ricordassi. È stata un impressione sbagliata ? qualcosa che è dipeso da tracciato/pista (o altro ancora)?

Saluti e un in bocca al lupo al ragazzo di Bruno
Michele


 Profilo  
Rispondi citando  
MessaggioInviato: 25 ottobre 2015, 18:28 
Avatar utente
Non connesso
Livello utente:
Livello 10

Iscritto il: 13 giugno 2007
Messaggi: 7760
Località: Isla TF.es
Sci utilizzati: nautici.......
Beh, la seconda è andata un po' meglio della prima,
forse complice un manto che ha "smollato" un po',
ma soprattutto perchè tracciata più filante.

Certo, tolti 4 o 5, sembra che la sciata sia un po' improvvisata,
poco fluida, ma la questione c'era anche l'anno passato.
Chiaramente i grandi imputati sono gli sci, meglio, il raggio
imposto. Se messi di traverso ci vuole una forza sovrumana
per riportarli alla conduzione.

Poi, non so se avete notato, diversi, insolitamente, hanno sbagliato
la preparazione. Forse per un tuning eccessivo, ma, se confermato,
darebbe l'esatta dimostrazione di quanto siano difficili da far girare.
(Soprattutto riscontrato in un paio di marche)

.....................Immagine..................


 Profilo  
Rispondi citando  
MessaggioInviato: 25 ottobre 2015, 21:05 
Avatar utente
Non connesso
Livello utente:
Livello 6

Iscritto il: 3 settembre 2014
Messaggi: 1710
Località: Ferrara
Sci utilizzati: Head i.GS RD
santojonny ha scritto:
Beh, la seconda è andata un po' meglio della prima,
forse complice un manto che ha "smollato" un po',
ma soprattutto perchè tracciata più filante.

Certo, tolti 4 o 5, sembra che la sciata sia un po' improvvisata,
poco fluida, ma la questione c'era anche l'anno passato.
Chiaramente i grandi imputati sono gli sci, meglio, il raggio
imposto. Se messi di traverso ci vuole una forza sovrumana
per riportarli alla conduzione.

Poi, non so se avete notato, diversi, insolitamente, hanno sbagliato
la preparazione. Forse per un tuning eccessivo, ma, se confermato,
darebbe l'esatta dimostrazione di quanto siano difficili da far girare.
(Soprattutto riscontrato in un paio di marche)

Comunque a livello di sciata, Santo l'avrai notato di certo, i giovani (ormai non più così giovani..) italiani - lasciando da parte per un attimo i risultati in chiaro scuro di oggi - mi sono piaciuti davvero molto, al pari di qualche altro giovincello austriaco come Roland Leitinger, autore di una seconda impressionante. Sono rimasto colpito dal quartetto De Aliprandini, Borsotti, Ballerin, Nani; il primo secondo me avrebbe i numeri per fare bene ad ogni gara ed entrare sempre nei 10, purtroppo l'anno scorso ha patito un brutto infortunio che l'ha tenuto fuori per molti mesi. Oggi è saltato ma fino a metà muro stava dando spettacolo. Borsotti ha attaccato e ha sciato molto bene, peccato si sia un po' perso da metà muro in poi nella seconda (comunque un dignitoso 13'). Ballerin si è qualificato partendo col 63 ed è entrato nei 20. Nani ormai è una certezza, è in crescendo e finalmente l'ho visto meno irruento del solito; il primo dopo i marziani!
Ciò che voglio dire è che oggi ho visto sciare bene pochi atleti (comodo da un divano, hehehe) e tra questi c'erano i giovani italiani che, partendo dai loro punti di forza (tecnica e aggressività), hanno ampi margini di miglioramento. Purtroppo hanno beccato, come al solito, tanto sul piano finale...

"Leave me alone, I know what I'm doing." K.Raikkonen

Immagine


 Profilo  
Rispondi citando  
MessaggioInviato: 25 ottobre 2015, 22:01 
Avatar utente
Non connesso
Livello utente:
Livello 10

Iscritto il: 13 giugno 2007
Messaggi: 7760
Località: Isla TF.es
Sci utilizzati: nautici.......
Ho visto anch'io queste "nuove leve".
Nani è uno dei 4-5 che ho precedentemente indicato.

Sono tutti '88-'90. Francamente chiamarli giovani non si può.
Stupisce ad esempio un Ballerin fino ad ora ha fatto solo
5 gare WC........
Ma poi non ci si deve stupire..... sino a quando la nazionale
ha la pesante influenza dei vari Comitati, amicizie. sponsor,
zona di provenienza, etc... hai voglia a veder giovani (veri).
Sembrano "statali" una volta in squadra non li caccia più nessuno.
Ad esempio: che ci faceva un Moelgg, che in GS, a 32 anni,
non può più dire nulla (anche per gl'infortuni), se non togliere
un posto ad un ventenne?
E' da tempo che dico che i nostri ragazzi arrivano stabilmente
in coppa troppo tardi.
Ma il "mondo gira così" in Italia e non solo nello sci...... :(

.....................Immagine..................


 Profilo  
Rispondi citando  
MessaggioInviato: 25 ottobre 2015, 22:22 
Avatar utente
Non connesso
Livello utente:
Livello 6

Iscritto il: 3 settembre 2014
Messaggi: 1710
Località: Ferrara
Sci utilizzati: Head i.GS RD
santojonny ha scritto:
Ho visto anch'io queste "nuove leve".
Nani è uno dei 4-5 che ho precedentemente indicato.

Sono tutti '88-'90. Francamente chiamarli giovani non si può.
Stupisce ad esempio un Ballerin fino ad ora ha fatto solo
5 gare WC........
Ma poi non ci si deve stupire..... sino a quando la nazionale
ha la pesante influenza dei vari Comitati, amicizie. sponsor,
zona di provenienza, etc... hai voglia a veder giovani (veri).
Sembrano "statali" una volta in squadra non li caccia più nessuno.
Ad esempio: che ci faceva un Moelgg, che in GS, a 32 anni,
non può più dire nulla (anche per gl'infortuni), se non togliere
un posto ad un ventenne?
E' da tempo che dico che i nostri ragazzi arrivano stabilmente
in coppa troppo tardi.
Ma il "mondo gira così" in Italia e non solo nello sci...... :(

Guarda, mi discosto parzialmente dal tuo pensiero: credo che forse sarebbe giusto che un Blardone si facesse da parte, pur essendo un mio idolo decaduto (ricordo un GS piuttosto recente, uno dei suoi ultimi acuti, Granrisa 2011) perché palesemente non ha più nulla da dare, anche se per indole lui non mollerà mai (sì, dovranno abbatterlo per liberarsene, ahimè). Moelgg, invece, soltanto due anni e mezzo fa è stato bronzo ai mondiali di schladming in gigante e oggi ha fatto il 17' tempo nella prima partendo con il sessantadue (62!!!!). È vero, nella seconda è stato abbastanza deludente, ma io gli darei tempo: pur essendo un atleta che non ho mai amato troppo, rientra da un infortunio delicato e la gara di oggi, perlomeno una parte di gara, testimonia che ha ancora i numeri per combinare qualcosa di buono; considerando comunque che (sul campo) le ha suonate di santa ragione a gente ben più giovane di lui come Casse e Maurberger che partivano a ridosso del 60 come lui. Comunque, che si tratti di Moelgg o Blardone - e siamo oggettivamente su due piani diversi - se non c'è ricambio generazionale (appunto, chi si è qualificato per la seconda? Moelgg o Maurberger!?) come fanno "i vecchi" a farsi da parte..?

"Leave me alone, I know what I'm doing." K.Raikkonen

Immagine


 Profilo  
Rispondi citando  
MessaggioInviato: 26 ottobre 2015, 0:51 
Avatar utente
Non connesso
Livello utente:
Livello 10

Iscritto il: 13 giugno 2007
Messaggi: 7760
Località: Isla TF.es
Sci utilizzati: nautici.......
Tommy 2011? Son passati 4 anni e ora non ha 25 anni, ma 32, per lo sci in
GS un "pensionato". Pensa ad un Raich, che di classe in più ne ha da vendere,
l'ultima vittoria in coppa l'ha portata a casa nel 2009 a 31 anni (tolto
l'estemporanea Crans-Montana del 2012, ma in SG)
Che Moelgg mezzo Gs possa farlo bene, tra l'altro su un Gs atipico, in quanto
molto corto e con un piano finale interminabile, ci sta. Da qui a pensare a grandi
risultati in GS no, dopo che In 12 anni di carriera ha fatto 17 podi (13 in speciale).
Quindi se vuol finire la carriera lo faccia nella disciplina a lui più congeniale (SL).
Blardone poi........... è lì perchè ha ancora i punti, ma è fuori dalla nazionale,
si allena da solo e mi pare pure ancora senza un contratto per i materiali.
Non stiamo parlando di "broccacci", stiamo parlando di gente che ha vinto,
sa vincere e se trova la giornata giusta lo può ancora fare, ma non con
continuità. Ma la nazionale ha bisogno di continuità, non di "reduci" di
cento battaglie in giornata di grazia.

Il mio discorso però non è rivolto a tizio o caio, è più ampio.
Tutti gli sportivi hanno una fase di crescita, un'altra di stabilità prestazionale
ed un'altra di calo. In tutti gli sport, Valentino a 38 è lì a litigare con tre ragazzotti
spagnoletti....., ma se avesse 10 anni di meno gli faceva ciao-ciao e questo oggi
non gli riesce perchè ha perso nel polso quel mezzo secondo che non sempre
può pareggiare con solo l'esperienza.
Nello sci a 20-21 anni puoi tranquillamente gareggiare in coppa. Come tutti i giovani
ci saranno alti e bassi, ma a 25 sei al top per esperienza e capacità tecnica (oltre
che fisica naturalmente) se inizi presto.
Se si ritarda l'inserimento di un atleta, oltre alla mancanza di esperienza mondiale,
aspetto nello sci determinante (pensa l'età media dei campioni di DH) c'è anche
il problema di "galleggiamento" (economico e tecnico) sino, appunto, all'entrata.
Problemuccio non secondario che induce tanti a fare i maestri di sci.....
Chi arriva a 25 anni in coppa ha una prospettiva di crescita di un paio di anni e di
altrettanti di stabilità prestazionale. Capisci bene che è un tempo molto ristretto.
Considerando poi, non voglia Dio, ma capita spesso, un possibile anno buttato
per un infortunio, ne deriva che il tempo diventa ancora più ristretto.
Se guardi altre nazionali, vedi che "buttano" dentro subito l'appena ventenne, a volte
anche meno, se ha il talento ed i numeri. Sarà discontinuo inizialmente, ma a 23-24
sarà al top. Pensa alla Gut (esordio a 16 anni) che a 24 è una veterana.
E' evidente che prima uno parte, maggiori probabilità ci saranno di trovare un campione,
L'esempio recente l'abbiamo in Rocca che ha esordito in coppa a 21 anni (anche i due
italiani precedentemente citati).
E non è un problema di ricambi, l'esempio di Ballerin è chiaro. Per me lui, come sicuramente
Borsotti, a 20 anni andavano uguali se non più forte. Esempio Eisath, che cominciamo a
conoscerlo da un paio di anni (discontinui) in coppa ed in pochi sanno che nel 2006 a 22 anni
è arrivato 2.o in classifica generale di coppa Europa.
Ed il discorso andrebbe avanti, tralascio le zone di residenza, l'appartenenza nei corpi, gli
sponsor, i Comitati, le amicizie e conoscenze, etc....

Morale:
Il succo di questo discorso è che necessitiamo di una maggior rotazione generazionale,
altrimenti avremo sempre dei mezzi campioni, ma difficilmente il fuoriclasse.
Sei stato bravo, hai vinto tante belle cose, ma ora sei in fase calante, ti levi e metto un
ragazzino che, chissà, un giorno sarà anche più bravo. Altrimenti andremo sempre
in contro all'estemporaneità, tipo Razzoli ed un Raich ce lo scordiamo.

|))

.....................Immagine..................


 Profilo  
Rispondi citando  
MessaggioInviato: 26 ottobre 2015, 1:29 
Avatar utente
Non connesso
Livello utente:
Livello 6

Iscritto il: 3 settembre 2014
Messaggi: 1710
Località: Ferrara
Sci utilizzati: Head i.GS RD
santojonny ha scritto:
Tommy 2011? Son passati 4 anni e ora non ha 25 anni, ma 32, per lo sci in
GS un "pensionato". Pensa ad un Raich, che di classe in più ne ha da vendere,
l'ultima vittoria in coppa l'ha portata a casa nel 2009 a 31 anni (tolto
l'estemporanea Crans-Montana del 2012, ma in SG)
Che Moelgg mezzo Gs possa farlo bene, tra l'altro su un Gs atipico, in quanto
molto corto e con un piano finale interminabile, ci sta. Da qui a pensare a grandi
risultati in GS no, dopo che In 12 anni di carriera ha fatto 17 podi (13 in speciale).
Quindi se vuol finire la carriera lo faccia nella disciplina a lui più congeniale (SL).
Blardone poi........... è lì perchè ha ancora i punti, ma è fuori dalla nazionale,
si allena da solo e mi pare pure ancora senza un contratto per i materiali.
Non stiamo parlando di "broccacci", stiamo parlando di gente che ha vinto,
sa vincere e se trova la giornata giusta lo può ancora fare, ma non con
continuità. Ma la nazionale ha bisogno di continuità, non di "reduci" di
cento battaglie in giornata di grazia.

Il mio discorso però non è rivolto a tizio o caio, è più ampio.
Tutti gli sportivi hanno una fase di crescita, un'altra di stabilità prestazionale
ed un'altra di calo. In tutti gli sport, Valentino a 38 è lì a litigare con tre ragazzotti
spagnoletti....., ma se avesse 10 anni di meno gli faceva ciao-ciao e questo oggi
non gli riesce perchè ha perso nel polso quel mezzo secondo che non sempre
può pareggiare con solo l'esperienza.
Nello sci a 20-21 anni puoi tranquillamente gareggiare in coppa. Come tutti i giovani
ci saranno alti e bassi, ma a 25 sei al top per esperienza e capacità tecnica (oltre
che fisica naturalmente) se inizi presto.
Se si ritarda l'inserimento di un atleta, oltre alla mancanza di esperienza mondiale,
aspetto nello sci determinante (pensa l'età media dei campioni di DH) c'è anche
il problema di "galleggiamento" (economico e tecnico) sino, appunto, all'entrata.
Problemuccio non secondario che induce tanti a fare i maestri di sci.....
Chi arriva a 25 anni in coppa ha una prospettiva di crescita di un paio di anni e di
altrettanti di stabilità prestazionale. Capisci bene che è un tempo molto ristretto.
Considerando poi, non voglia Dio, ma capita spesso, un possibile anno buttato
per un infortunio, ne deriva che il tempo diventa ancora più ristretto.
Se guardi altre nazionali, vedi che "buttano" dentro subito l'appena ventenne, a volte
anche meno, se ha il talento ed i numeri. Sarà discontinuo inizialmente, ma a 23-24
sarà al top. Pensa alla Gut (esordio a 16 anni) che a 24 è una veterana.
E' evidente che prima uno parte, maggiori probabilità ci saranno di trovare un campione,
L'esempio recente l'abbiamo in Rocca che ha esordito in coppa a 21 anni (anche i due
italiani precedentemente citati).
E non è un problema di ricambi, l'esempio di Ballerin è chiaro. Per me lui, come sicuramente
Borsotti, a 20 anni andavano uguali se non più forte. Esempio Eisath, che cominciamo a
conoscerlo da un paio di anni (discontinui) in coppa ed in pochi sanno che nel 2006 a 22 anni
è arrivato 2.o in classifica generale di coppa Europa.
Ed il discorso andrebbe avanti, tralascio le zone di residenza, l'appartenenza nei corpi, gli
sponsor, i Comitati, le amicizie e conoscenze, etc....

Morale:
Il succo di questo discorso è che necessitiamo di una maggior rotazione generazionale,
altrimenti avremo sempre dei mezzi campioni, ma difficilmente il fuoriclasse.
Sei stato bravo, hai vinto tante belle cose, ma ora sei in fase calante, ti levi e metto un
ragazzino che, chissà, un giorno sarà anche più bravo. Altrimenti andremo sempre
in contro all'estemporaneità, tipo Razzoli ed un Raich ce lo scordiamo.

|))

Perdonami Santo, lo studio mi annebbia la mente: intendevo dire due anno e mezzo fa per Moelgg, Schladming 2013, bronzo.
Per il resto, ho ben capito il tuo discorso e una parte di me lo condivide (se poi subentrano gli affetti, come quello per la Blarda, si sconfina nel soggettivo): però, per attuare tutto ciò che hai espresso, ci vuole una federazione coraggiosa e "abituata a vincere", cosa che la FISI, per adesso, non è. Sicuramente sei a conoscenza delle "leggende" sulle cacciate, negli anni, di vari allenatori - in campo maschile e femminile - per volere degli atleti che, a detta di anonimi addetti ai lavori, tenevano tutto e tutti in pugno facendo il bello e il cattivo tempo (es. 《nella notte ha fatto 30 cm, oggi non ci alleniamo》). Bene, finché i presupposti sono questi, purtroppo si parla di niente... A questo proposito, ho apprezzato molto la scelta di Simoncelli di farsi da parte (ha fatto, in concomitanza con la CdM e i problemi al fegato, l'anno scorso, l'esame da maestro e da istruttore nazionale); per la cronaca, settimana scorsa era in ghiacciaio con i gigantisti Salomon per aiutarli nella messa a punto dei materiali in vista del GS di oggi. Direi più che onorevole... infatti già un po' mi manca! Ma ha fatto, appunto, la scelta giusta.
Notte a tutti!

"Leave me alone, I know what I'm doing." K.Raikkonen

Immagine


 Profilo  
Rispondi citando  
MessaggioInviato: 26 ottobre 2015, 7:49 
Avatar utente
Non connesso
Livello utente:
Livello 7

Iscritto il: 18 ottobre 2010
Messaggi: 2755
Località: Lago di Como...perchè il lago di Lecco non esiste!!
Sci utilizzati: Head Rock n Roll 180 / Atomic Redster D2 GS 178
D'accordo con Santo...io di giovani italiani non ne vedo... considerando che la "giovane promessa" Nani, seppur bravissimo, è del 1988 e MH è del 1989.... le considerazioni sui giovani italiani sono presto fatte.
Non sono neanche convinto che siano andati così forte ieri, Nani a parte, visto che rompono sempre per avere la pista ghiacciata e barrata perché così possono rendere al meglio... ieri mi sembravano ci fossero le condizioni migliori ma i risultati hanno scarseggiato... vero che in due si sono qualificati con bib elevati, ma i risultati si fanno su 2 run.

Discorso italiani in generale... abbiamo Nani, Gross, Innerhofer, Paris tra gli uomini (e forse anche il nostro ex campione olimpico ma non ne sono mica sicuro), e Brignone e le due Fanchini, tra le donne, che possono dire qualcosa. Ma la cosa preoccupante è che tra gli uomini non vedo arrivare nessuno dopo questi, nelle donne invece ci sono Pichler e Bassino.

Discorso CdM in generale, negli uomini ci sono poche possibilità di vedere un risultato diverso dagli ultimi 4 anni... nelle donne penso che se rientrerà in forma LV sia la più probabile vincitrice, ma se la giocherà con la Laretta....

ImmagineImmagineImmagine
...per gli AMICI...UOMO CATALOGO


 Profilo  
Rispondi citando  
MessaggioInviato: 26 ottobre 2015, 10:24 
Avatar utente
Non connesso
Livello utente:
Livello 10

Iscritto il: 13 giugno 2007
Messaggi: 7760
Località: Isla TF.es
Sci utilizzati: nautici.......
Vale, non vedi giovani, perchè la federazione non porta costantemente,
anche a rotazione, i ventenni. Ce ne sono tanti che viaggiano forte e
potrebbero fare bella figura. L'esempio di Ballerin (a 25 anni solo 5 gare
di coppa) è illuminante. Come illuminante che Eisath dopo esser arrivato
2.o nella generale di CE 9 anni (!!!) fa trovi solo ora un posto stabile.
Bisogna puntarci sin da subito, senza aspettare che l'ex uomo di punta
vada in pensione autonomamente.

Faccio l'esempio della Nicole Agnelli. Per coincidenze che non sto qui a
spiegare, ho avuto modo di vederla per anni, sin da piccolissima, quasi
tutti le domeniche sui campi di gara. Bene, lei da ragazzina ha vinto tutto
e per distacco, un talento pazzesco, una superiorità che mi ha sempre
dato l'impressione che da lì a poco avremmo avuto una Compagnoni 2.
Vero che è stata sfortunata per via degl'infortuni, ma se fosse stata "lanciata"
un po' prima in coppa oggi, magari, avremmo una possibile fuoriclasse.
Analogo discorso per Elena Curtoni.
E c'è da dire che nelle donne un certo ricambio c'è sempre stato.

Tommy, Simoncelli. 8 podi in 15 anni di coppa sono un po' pochini (.....).
Intendiamoci è una persona che è stata male, non mi piace infierire, ma
che abbia finalmente lasciato un posto libero in nazionale è un atto dovuto.
Ma qui sta il problema: lui ha lasciato! Possibile che la federazione non ha
pensato e da tempo, che era l'ora di cambiare? Qui s'innesta il discorso che
non ho fatto prima: comitati, zone di provenienza, amicizie, etc...
Che ora si sia messo a disposizione per aiutare chi si affaccia alla coppa è
una cosa giusta. Avendo appena smesso la sua esperienza può essere molto
d'aiuto.
Schladming 2013, bronzo. E' appunto quello che scrivevo in merito alla casualità.
Ma la casualità porta pagine sui giornali, nei notiziari, ma al movimento non
aggiunge nulla.
Quando andavo allo Stelvio, fino a 4-5 anni fa, costantemente (avevo lo stagionale)
c'era (parte) della nostra nazionale. 6 o 7 atleti. Arrivavano, a turno, gli austriaci,
nazionale A, B, C, D, E, F, G, etc... ti facevano paura....... numericamente e tecnicamente.
Ovvio che se peschi in un mazzo di 50 carte hai più possibilità che in uno da 4 o 5, di
cui, magari, un paio ormai anche "stropicciate"......
Lì, in quel momento, avevo l'esatta percezione che condensavo in una frase:
"Ma dove vogliamo andare......"
Ora che la federazione italiana, non del Burkina Faso, non possa seguire una 50ina di
atleti ai massimi livelli (per specialità), accompagnandoli, passo-passo, nella loro crescita
è semplicemente pazzesco......
Quindi, per salvarsi il posto in federazione, va a finire che si cerca di
accontentare, si utilizzano ex quasi campioni, che magari salvano tutti, con una presa di
spigolo migliore, irripetibile, alle grandi manifestazioni (olimpiadi, Mondiali).
E si sta lì ad aspettare che un "atleta bricolage" alla Colò, alla Thoeni, alla Tomba, sbuchi
dal nulla, sbuchi dalla non programmazione.
Poi c'è il disco rotto: "Ehhh non ci sono i soldi!". Caro uomo in giacca blu, i soldi nel mondo
ci sono, al posto di stare comodamente sdraiato in una bella poltrona di pelle umana in
quel di Roma (......anche qui....... che c'azzecca la federazione degli sport invernali in un posto
dove di neve ne sanno una mazza....), alza il sederino (sederone.....) e vatteli a cercare!
Altrimenti senza i tuoi risultati, applichiamo il cambio generazionale come per gli atleti.......

.....................Immagine..................


 Profilo  
Rispondi citando  
MessaggioInviato: 26 ottobre 2015, 11:23 
Avatar utente
Non connesso
Livello utente:
Livello 6

Iscritto il: 7 febbraio 2007
Messaggi: 2364
Località: behind you !!!
Sci utilizzati: qui si tratta di sciare con la....Testa !!!
Aloha,

per far allenare a dovere sia gli italiani sia gli austriaci con MH settimana scorsa abbiamo dato una mano a lisciare la pista Leo Gurschler in Val Senales...

era barrata, dura e liscia come un vetro...

|))

p.s. ovviamente merito dei lisciatori !!! :D:D:D:D

Abe
*****
...da spigolo a spigolo...


 Profilo  
Rispondi citando  
MessaggioInviato: 26 ottobre 2015, 11:25 
Avatar utente
Non connesso
Livello utente:
Livello 7

Iscritto il: 18 ottobre 2010
Messaggi: 2755
Località: Lago di Como...perchè il lago di Lecco non esiste!!
Sci utilizzati: Head Rock n Roll 180 / Atomic Redster D2 GS 178
santojonny ha scritto:
Vale, non vedi giovani, perchè la federazione non porta costantemente,
anche a rotazione, i ventenni. Ce ne sono tanti che viaggiano forte e
potrebbero fare bella figura. L'esempio di Ballerin (a 25 anni solo 5 gare
di coppa) è illuminante. Come illuminante che Eisath dopo esser arrivato
2.o nella generale di CE 9 anni (!!!) fa trovi solo ora un posto stabile.
Bisogna puntarci sin da subito, senza aspettare che l'ex uomo di punta
vada in pensione autonomamente.



Ballerin se non sbaglio non è manco in squadra A....
La gestione di tutto questo lascia molto, ma molto a desiderare....

ImmagineImmagineImmagine
...per gli AMICI...UOMO CATALOGO


 Profilo  
Rispondi citando  
MessaggioInviato: 26 ottobre 2015, 11:48 
Avatar utente
Non connesso
Livello utente:
Livello 8

Iscritto il: 13 dicembre 2006
Messaggi: 4326
Sci utilizzati: atomic, duel, rossignol, head, dynastar
Guarda, Santo, tu sai bene cosa succede ad ogni elezione della FISI, alleanze più o meno palesi dei vari comitati e come questi influenzino la "geografia" di questo sport.
Il discorso è molto complesso, diciamo che per emergere la prima cosa che devi fare, oltre ad essere bravo, ovvio, è scegliere il comitato "giusto" con cui gareggiare, e se non fai parte di un certo giro devi avere le spalle più che coperte, insomma non è per nulla facile e scontato.
In più bisogna superare alcune resistenze, diciamo, di tradizioni, che molte volte sbarrano la strada a giovani atleti talentuosi.............
Un esempio su tutti il nostro albertone, senza dimenticare la ceccarelli, ma potre citarne altri ancora "in fieri"............

giò


Immagine


 Profilo  
Rispondi citando  
MessaggioInviato: 26 ottobre 2015, 11:51 
Avatar utente
Non connesso
Livello utente:
Livello 7

Iscritto il: 18 ottobre 2010
Messaggi: 2755
Località: Lago di Como...perchè il lago di Lecco non esiste!!
Sci utilizzati: Head Rock n Roll 180 / Atomic Redster D2 GS 178
giò ha scritto:
Un esempio su tutti il nostro albertone, senza dimenticare la ceccarelli, ma potre citarne altri ancora "in fieri"............


???

non ho capito giò cosa vuoi dire....

ImmagineImmagineImmagine
...per gli AMICI...UOMO CATALOGO


 Profilo  
Rispondi citando  
MessaggioInviato: 26 ottobre 2015, 12:09 
Avatar utente
Non connesso
Livello utente:
Livello 10

Iscritto il: 13 giugno 2007
Messaggi: 7760
Località: Isla TF.es
Sci utilizzati: nautici.......
Toh chi si rivede l'ABE!!!! :D:wink:


Vale, credimi, io questo Ballerin non lo ricordavo, ma è
la dimostrazione pratica che il movimento dietro ci sarebbe.
Poi, però, vado a vedere la provenienza e scopro che
viene da un sci club in cui è passato anche Simoncelli :shock:
chiaramente i sui meriti non si discutono.
Ma qui rispondo anche a giò: appositamente ho voluto evitare
tutto il "retro" che c'è nell'ingresso e nell'uscita, in squadra di
un atleta. :D:wink:

.....................Immagine..................


 Profilo  
Rispondi citando  
Visualizza ultimi messaggi:  Ordina per  
Apri un nuovo argomento Rispondi all’argomento  [ 105 messaggi ]  Vai alla pagina Precedente  1, 2, 3, 4, 5, 6, 7  Prossimo

Tutti gli orari sono UTC + 1 ora


Discussioni simili
 Argomenti   Autore   Risposte   Visite    Ultimo messaggio 
Non ci sono nuovi messaggi in questo argomento. Allegato(i)ATOMIC 2015/16

[ Vai alla paginaVai alla pagina: 1 ... 4, 5, 6 ]

markorny

81

20241

4 gennaio 2016, 8:35

dani1965 Vedi ultimo messaggio

Non ci sono nuovi messaggi in questo argomento. Allegato(i)SALOMON 2015/16

[ Vai alla paginaVai alla pagina: 1, 2 ]

markorny

19

7774

22 febbraio 2015, 14:16

mauroz72 Vedi ultimo messaggio

Non ci sono nuovi messaggi in questo argomento. Allegato(i)ROSSIGNOL 2015/16

[ Vai alla paginaVai alla pagina: 1 ... 11, 12, 13 ]

markorny

186

41998

13 gennaio 2017, 13:52

tdorio Vedi ultimo messaggio

Non ci sono nuovi messaggi in questo argomento. Allegato(i)DYNASTAR 2015/16

[ Vai alla paginaVai alla pagina: 1, 2 ]

markorny

24

7857

3 marzo 2015, 21:10

markorny Vedi ultimo messaggio

Non ci sono nuovi messaggi in questo argomento. Allegato(i)HEAD 2015/16

[ Vai alla paginaVai alla pagina: 1 ... 145, 146, 147 ]

markorny

2204

91867

7 settembre 2016, 15:52

frank.f Vedi ultimo messaggio

 


Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 19 ospiti


Non puoi aprire nuovi argomenti
Non puoi rispondere negli argomenti
Non puoi modificare i tuoi messaggi
Non puoi cancellare i tuoi messaggi
Non puoi inviare allegati

Cerca per:
Vai a:  
Powered by phpBB® Forum Software © phpBB Group
Traduzione Italiana phpBBItalia.net basata su phpBB.it 2010 - Credits: KKaio.com
Risoluzione minima consigliata: 1280x720 - Ottimizzato per browser: Microsoft Internet Explorer 9+ Mozilla Firefox 4+, Google Chrome, Apple Safari 5+
Privacy Policy Informativa cookie

Facebook

Ci trovi anche su Facebook

Pagina del Negozio Online


Pagina del Team Bike