Ornello Sport Forum
https://forum.ornellosport.com/

Chiarimenti sul tuning
https://forum.ornellosport.com/preparazioni-sci/chiarimenti-sul-tuning-t223.html
Pagina 1 di 4

Autore:  Morfy [ 25 febbraio 2007, 20:18 ]
Oggetto del messaggio:  Chiarimenti sul tuning

Ragazzi mi permetto di postare questo disegno che ho fatto per schiarirci le idee a tutti.
I passaggi per preparare le lamine degli sci sono rappresentati dalle fig. 1,2 e 3 ... impotizzando che le lamine di partenza siano a 90° come da figura 1 (anche se non è sempre così)

Immagine

1° passaggio è di portare ad esempio le lamine a 88° (fig. 2)
2° passaggio è di fare del tuning a titolo di esempio a -2° (fig.3)
il risultato in questo caso è di avere ancora delle lamine a 90° ma diciamo "ruotate" ovvero lo sci ha maggior presa di spigolo.

DOMANDA:
e qui lascio agli esperti la risposta ... (mark ci sei?)
premesso un buon livello di sciata da parte dell'utente finale, in quali condizioni di neve è meglio fare le lamine a 89, 88, 87 gradi e quando è buona cosa dare del tuning?
Ovvero, che differenza c'è tra lamine a 87° con tuning 0 e lamine con 88° e tuning -1?

Autore:  Savo-shape [ 25 febbraio 2007, 20:37 ]
Oggetto del messaggio: 

Come tu ben sai, le angolazioni delle lamine variano in base alla disciplina o all'utilizzo che si fa dello sci; per uno sci da gigante o race carve si consiglia un tunig compreso tra 0,5° e 1° accoppiato ad un angolo laterale compreso tra 88° e 87°, per uno sci da Slalom Race o Slalom Carve si consiglia un tunig compreso tra 0° e 0,5° accoppiato ad angolo laterale compreso tra 87° e 86°, per gli sci Allround meglio conosciuti come Granturismo l'ideale è un tunig compreso tra 0,5° e 1° accoppiato ad angolo laterale compreso tra 88° e 89°.
I valori più bassi di tunig e di angolo laterale garantiscono elevate prestazioni e in cambio dallo sciatore esigono tecnica e prestanza fisica; i valori più alti invece offrono confort, buone prestazioni e durata del filo delle lamine decisamente superiore (richiedendo un impegno fisico+limitato dicono alcuni).

Autore:  markorny [ 26 febbraio 2007, 18:33 ]
Oggetto del messaggio: 

Ottima delucidazione SHAPE, pero ricorda MORFEO o grande MORFEo, il tuning si fa prima delle lamine laterali.
mark

Autore:  Morfy [ 26 febbraio 2007, 19:59 ]
Oggetto del messaggio: 

Ok mark capito il concetto prima il tuning e poi la lamina .. spiegami perchè però ? .. ho fame di sapere!
dipende solo dai passaggi in macchina o per l'ottenimento del grado di finitura del filo? .. scommetto nessuno dei due ..

Seconda cosa.
Assodata l'ottima spiegazione che ha dato Savo mi chiedo questo.
Immaginiamo di avere sci come i miei da slalom, che comportamento ho ad esempio in queste situazioni come rapidità nella presa di spigolo, nella tenuta (soprattutto sul ghiaccio) e nella durata delle lamine?

- lamine 89 e tuning 1
- lamine 88 e tuning 1
- lamine 86 e tuning 0,5

Grazie fratelli!

Autore:  Rospus [ 26 febbraio 2007, 22:38 ]
Oggetto del messaggio: 

Premesso che sono un principiante evoluto, cerco di rispondere a senso di logica (giusto per vedere quanto posso essere pirla...). :D
Per la durata delle lamine, non ci dovrebbero essere dubbi: la prima opzione è quella più duratura con le altre a seguire nell'ordine. Così come per la rapidità nella presa di spigolo e tenuta: la terza opzione dovrebbe essere quella più performante (e impegnativa).
Interessante invece approfondire il discorso a parità di tuning. Ovviamente la tenuta sul ghiaccio sarà migliore con l'angolo più basso (88), ma di quanto quest'ultimo possa incidere sulla presa di spigolo non ho prove dirette. A naso direi che la rapidità di presa dovrebbe essere simile, ma ci sarebbe da considerare che un angolo più acuto incide di più ed in ultima analisi avrà più superficie di contatto "profondo" (non so come rendere l'idea...). Attendo con curiosità gli approfondimenti dei ns. esperti.

PS. Ho detto molte castronerie? ;)

Autore:  markorny [ 27 febbraio 2007, 11:41 ]
Oggetto del messaggio: 

é semplice!!
lo sci senza tuninig non gira..
piu aumenti il tuning e piu gira...
slalom attimale o,5
gigante ottimale da 0,5 a 1 grado
supergi ottimale da 1 a 1,5
discesa ottimale da 1,5 a 2 ( dipende da neve e tracciato)
lamina laterale
slalom ottimale 86/87
gigante 87/88
supergi 88
discesa 88
questo su sci da gara naturlamente.
Piu il laterale è basso ( 86) e piu è rapido il cambio di spigolo e lincidenza della lamina, naturalmente è meno facile lo sci perche diventa meno stabile se usato piatto, ecco perche per un turista si opta per una lamina da 89/90 gradi laterale e un tuing di 1 grado.
mark

Autore:  Rospus [ 27 febbraio 2007, 19:46 ]
Oggetto del messaggio: 

Scusa Mark 89/90 per il turista riferito all'angolo effettivo della lamina non al piano della soletta.
(Ogni tanto mi viene sto' dubbio, perdonatemi...)

Autore:  Morfy [ 27 febbraio 2007, 23:58 ]
Oggetto del messaggio: 

Quindi mark 87° e -1° di tuning vanno bene per me?
Anzi svelami il segreto che non ti ho mai chiesto. Come me li prepari gli sci?

P.S.
... giusta l'osservazione di Rospus ...

Autore:  Savo-shape [ 27 febbraio 2007, 23:59 ]
Oggetto del messaggio: 

Si è riferito al lato Rospus....E il tuning è quello del piano soletta.

Autore:  Orso [ 28 febbraio 2007, 11:22 ]
Oggetto del messaggio: 

Bella discussione, complimenti al buon Morfeo per gli schizzi che mi hanno definitivamente chiarito il significato di tuning.
Quello che volevo a questo punto chiedere è l'importanza di questi valori per quanto riguarda la sciata di un turista, od in ogni caso di sciatori non impegnati in gare..
Fate conto che fino ad ora io ero convinto che questi accorgimenti sui valori degli angoli di lamine e tuning fossero applicati ai soli sci da competizione, e che agli sci ordinari venisse rinfrescato l'angolo delle lamine ma pressochè lasciando inalterato il valore uscito dalla fabbrica.
Nel mio caso ad esempio, che ho un paio di fischer rx8 annata 2004/2005, comperati al decathlon ( sig! X-| ), e fino ad ora solettati e laminati sempre da loro ( ri sigh ! X-| X-| X-| ), presumo, prima di tutto ormai di essere in riserva di grafite sulle solette...., ma di aver sciato sicuramente con angoli curati alla c@77o di cormorano....
Ora non vorrei, una volta sistemati tali angoli, dover cambiare il mio nickname in fighettopacky, visti i progressi della mia sciata............ :D :D :D .
Moglie ed amici non riuscirebbero più ad individuarmi come ora tra folle di sciatori.
Ciao e grazie.

Autore:  Savo-shape [ 28 febbraio 2007, 11:45 ]
Oggetto del messaggio: 

Bè potrebbe anche darsi ORSO... :D :D
Mi è piaciuta quella del C@77o di cormorano!!!!
Comunque sicuramente alla Deca hanno "provato" a fartele con parametri nella norma e non penso che portandoli a Mark ti faccia cose extraterrestri....Di sicuro però li fa bene E LA DIFFERENZA SI SENTE!!!!
Mark, dai racconta anche a loro degli SL12 nuovi che ti avevano portato con la lamina a dente di squalo e che poi sonon stati buoni per fare un falò!!!

Autore:  Morfy [ 28 febbraio 2007, 12:17 ]
Oggetto del messaggio: 

Dopo aver letto su un altro forum delle minchiate assurde da gente che non sapeva cosa erano le lamine e i loro gradi (per fortuna che dani ha dato a loro delle giuste spiegazioni), ho deciso di schizzare i disegni così sul nostro forum ci siamo chiariti ogni dubbio!

Altro ...
Beh per me ora esiste solo mark e basta.
Prima di andare da lui, ho provato a portare gli sci alla SportLand, all'eurosport, alla decathlon, alla giacomelli (negli anni di gloria)..

Tutti aspettavano l'omino con il furgone che caricava gli sci e li portava in un grosso laboratorio dalle parte di Reggio Emilia se non sbaglio a farli sistemare.. non vi dico che cose mi sono capitate..
- lamine fatte al contrario (tagliavano sul lato opposto)
- lamine rotonte ...

Gli unici che fanno le lamine presso il loro laboratorio rimangono quelli della decathlon e devo dire che le uniche due volte che li ho portati da loro sono stato soddisfatto (certo non hai livelli di mark, la differenza si sente e come).
Certo non hanno l'attrezzatura che ha mark e non si può pretendere lo stesso grado di cura e di finitura che lui gli da, cmq non erano male.
Il macchinari fa la sua parte, ma alla fine che imposta e programma il macchianario, chi lo guida, è sempre l'uomo e se uno non ci capisce un ciuffolo di sci e di macchine, hai voglia di ottenere i risultati..

Orso ... Io sapevo alla c@77o di Buddah, a quello di cane.. quello del cormorano mi è completamente nuova anche a me (se ne imparano sempre di nuove!) :D

Autore:  chip63 [ 28 febbraio 2007, 12:32 ]
Oggetto del messaggio: 

Codice:
Io sapevo alla c@77o di Buddah, a quello di cane..

quoto morfeo (una volta tanto) e posso aggiungere "a pene di segugio" o i celebri "volatili per diabetici" di banfiana memoria ma il cormorano no non mi risulta...
credo sia una sparata bell'e buona dell'orsopacky....
in caso contrario prego di portare prove documentali, non mi risultano riscontri con la realta'....
non vorrei che orso avesse confuso il becco con la....brocca (a proposito morfy moccolo non mi piace proprio, mi ricorda qualcosa di.....corto ;) ;) ;) )

PS.
packy vai a leggerti la vecchia discussione su Decathlon per capire quanti punti hai perso ammettendo le tue colpe.... :D :D :D

http://www.ornellosport.com/forum/topic.asp?TOPIC_ID=72&SearchTerms=decathlon

Autore:  Orso [ 28 febbraio 2007, 15:25 ]
Oggetto del messaggio: 

Il "cormorano" lo uso spesso perchè mi da soddisfazione come ad esempio "caimano" oppure "orango" .
Diciamo che sono parole che RENDONO.
E' mezzora che cerco di inserire una foto del cormorano ma, viste le mie doti al computer, facevo prima a spedirvene uno imbalsamato con la Traco...( e questo l'avrei fatto per rispondere allo scetticismo del buon Chip!!!!).
Il cormorano ESISTE ed anche la cormorana (che non è un anfibio e non ha nulla a che fare con i girini. Ma questa è un'altra storia...Ho alcune certezze che mi portano a pensare che quando questi 2 si accoppiano, l'esemplare maschio faccia appunto uso del proprio attrezzo ( in gergo : c@770 )che appunto è servito a me per il post precedente.
Riguardo le mie azioni eseguite in epoca A/O ( Avanti/Orny), ammetto tutte le colpe e sono disposto a far dimenticare tutto anche a voi aiutati dallo sgorgare del prosecco.... ( se parto da Padova per venire ad esempio ad Asola, non parto certo con una bottiglietta da 33 cl.).
Nel frattempo sarà compito vostro sgrezzare l'orso e non fargli più commettere altre simili nefandezze!!!!
Ciao, siete grandi.

Autore:  Annibale [ 28 febbraio 2007, 15:53 ]
Oggetto del messaggio: 

orsopacky ha scritto:
Riguardo le mie azioni eseguite in epoca A/O ( Avanti/Orny), ammetto tutte le colpe e sono disposto a far dimenticare tutto anche a voi aiutati dallo sgorgare del prosecco.... ( se parto da Padova per venire ad esempio ad Asola, non parto certo con una bottiglietta da 33 cl.).

Minchia.............Orny in aria di "santità", ormai conteremo il tempo non più in A.C. e D.C. ma in A.O. e D.O., mi piace parecchio eh eh eh eh.
Orso ma sei di Padova???? mia mamma è di Chioggia, paese in cui sono nato e ho vissuto fino a 16 anni..............c'è ancora Menato Sport a Padova??? lì ci comprai il mio primo paio di sci serio!!!!!
Annibale

Pagina 1 di 4 Tutti gli orari sono UTC + 1 ora
Powered by phpBB® Forum Software © phpBB Group
https://www.phpbb.com/